Gruppo produttori Patata di Entracque

Patata di Entracque

Entracque è un piccolo paese vicino a Cuneo a 900 m. di altitudine. Il paese è famoso per la sua diga, per essere un centro di villeggiatura estiva conosciuto in tutto il Piemonte e la Liguria. Ma un tempo, agli inizi del ‘900, Entracque era conosciuto, in campo agricolo, per la produzione di ottime patate, così particolari che il loro seme veniva comprato da tutte le regioni confinanti. Questa tradizione, nel 1998, è stata ripresa dal Consorzio per la valorizzazione e la tutela della Patata di Entracque, un consorzio formato da un gruppo di agricoltori residenti all’interno del territorio comunale. La produzione della nuova patata di Entracque è seriamente regolamentata da un disciplinare di produzione che impone vincoli molto stretti. Questo per poter offrire un prodotto di alta qualità anche a discapito della quantità. La coltivazione della patata di Entracque viene effettuata, oggi come un tempo, con tecniche semplici e poco meccanizzate. Le particolari condizioni di altitudine, conformazione del terreno – che è ricco di potassio e calcio – fanno poi il resto. I campi utilizzati dagli agricoltori del consorzio non sono mai usati due anni di fila. La coltivazione della patata viene così inframmezzata con altre come il grano o il semplice foraggio, in modo da conservare le caratteristiche del terreno e rinnovarle di anno in anno. Il consorzio coltiva principalmente due varietà di patate: la Desiree, una patata dalla pelle rossa che solitamente si consuma in primavera, e la Monnalisa che è autunnale. Si inizia a seminare ai primi di maggio e di seguito si fanno i lavori necessari come il rincalzamento. Quando l’annata è particolarmente secca si può irrigare, altrimenti normalmente non si fa. Tra fine agosto e settembre si effettua la raccolta e la cernita. Le patate vengono poi vendute direttamente in azienda o nelle fiere e nelle manifestazioni dei paesi della vallata. Sono molti i turisti che comprano la patata di Entracque. Uno dei principali avvenimenti che vedono come organizzatori il consorzio ed il comune di Entracque è la fiera della patata che annualmente si tiene nelle strade e nelle piazze del paese. Durante la fiera, i molti visitatori che ogni anno salgono fino a qui, possono comprare le patate dai vari produttori, visitare la cittadina e partecipare agli eventi che vengono organizzati nella piazza comunale. Si può anche pranzare, naturalmente con un menù a base di patate cucinate in tantissime ricette della tradizione contadina, e dopo pranzo si balla con la musica occitana dei complessi locali. Un prodotto dal sapore antico, ma sempre attuale.

Caratteristiche del prodotto

pezzatura medio piccola è prodotta nell’areale circoscritto al comune di Entracque, adatta al consumo fresco. Il Consorzio sta cercando di recuperare antiche selezioni un tempo coltivate sulle nostre montagne come la Piatlìna, così chiamata per la forma schiacciata del tubero.

La patata

Patate di montagna, una marcia in più. La loro forma è talvolta irregolare, ma la polpa è compatta, il sapore pieno. Terreni di struttura ideale e non eccessivamente fertili, a un’altitudine fino ai 900 metri, inverni rigidi che neutralizzano molte malattie, estati fresche e asciutte, scarsi trattamenti sono alla base di una coltivazione naturale. Seminate a maggio e raccolte a ottobre, non vengono irrigate, non conoscono trattamenti ntiparassitari e antigermoglianti; per la conservazione bastano una giusta ventilazione e locali normalmente interrati e freschi, bui, come usava un tempo. La minore resa ne esalta le caratteristiche organolettiche: sono patate saporite, ricche di amidi, potassio e fosforo; ogni tubero si presenta differente per forma, dimensione, colore della buccia e della polpa. Un prodotto di genuinità controllata e di sicura tracciabilità che ha visto nascere marchi di tutela rigorosi anche nel recupero di varietà locali come il Consorzio Produttori Patata di Entracque (1998)

La patata è storia

La sua introduzione fu ostacolata da forti pregiudizi: era frutto misterioso del Nuovo Mondo, poco appetibile e per qualcuno velenoso. Si diceva che la solanina contenuta nelle foglie desse il potere di volare alle masche. Se all’estero l’input per accettarle venne dal potere istituzionale, rancio per prigionieri di guerra o vitto negli ospedali, la caparbietà cuneese fu vinta grazie a Vincenzo Virginio, agronomo nato a Cuneo nel 1752. Le fiere di Mondovì, Saluzzo e Cuneo lo videro protagonista con il suo barroccio carico di tuberi da semina che distribuiva con larghezza di filantropo, spiegandone i sistemi di produzione e di raccolta. Pare che le prime patate le avesse avute da Alessandro Volta, l’inventore della pila, a sua volta in relazione d’amicizia con Parmentier, il farmacista che le diffuse in Francia. Superata la diffidenza iniziale le trifole, così erano conosciute inizialmente, entrarono nell’uso quotidiano a contendere il primato a castagne e polenta.

Un trionfo in cucina

Piacciono praticamente a tutti ed entrano in decine di ricette: saltate, fondenti, ripiene, gratinate, fritte, al forno. Vanno altrettanto bene in cartoccio, soufflè, crocchette, tortini, sformati, purea. Nelle valli monregalesi le grattugiano a crudo prima di farne gnocchi; nelle valli occitane patate e aioli, maionese profumata d’aglio, sono il piatto della festa patronale. Cambia solo il nome: qui sono per tutti bodi. Basta variare l’uso che ne viene fatto, i condimenti e le eventuali aggiunte – si sposano a carne, baccalà, uova, formaggi, verdure, ma anche a zucchero, pinoli, panna, uvetta sultanina in frittelle e budini dolci – per cambiare radicalmente il risultato. Diamo una patata a un cuoco e ci arriverà un capolavoro.

Le aziende del consorzio

AziendaIndirizzoTelefono
Azienda agricola
Barberis Vilma
Via Marconi 33 Entracque 0171978471
Azienda agricola
Forneris Domenico
Fraz. Piano Tetti Miclot 1 Entracque 0171978129
Azienda agricola
Grosso Giacomo
Via Don Felice Blua 6 Entracque 0171978630
Azienda agricola
Grosso Giovanna Assunta
Via Barale 39 Entracque 0171978603 - 978505
Azienda agricola
Pepino Giovanna
Tetti dietro Colletto 1 Entracque 0171.978212 - 339.7109480
Azienda agricola
Ratier Jacqueline
Via M. Orel 8 Entraque 0171978494
Azienda agricola
Rostagno Giuseppe
Via Ospedale 15 Entracque 0171978273
Caricamento della mappa da google maps...